Normativa

Un processo di profondo rinnovamento ha caratterizzato nell'ultimo periodo la legislazione di questo settore, a seguito delle recenti modifiche costituzionali che hanno assegnato alle Regioni competenza esclusiva in materia di fiere e delle indicazioni della Unione Europea orientate ad una completa liberalizzazione dell'attività fieristica.

Legge regionale 23 maggio 2002 n. 11 "Disciplina del settore fieristico"
Pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 53 del 28 maggio 2002 ed entrata in vigore il 12 giugno 2002, ha introdotto importanti innovazioni in tutto il settore fieristico. L'aspetto maggiormente innovativo riguarda la classificazione delle manifestazioni fieristiche ora costituita da tre tipologie: fiere con qualifica di internazionale, nazionalelocale. I soggetti competenti al riconoscimento della qualifica sono: la Regione per le manifestazioni internazionali e nazionali, i Comuni per  le fiere locali.

La modifica apportata a tali norme dalla L.R. 12 agosto 2005 n. 12 "Modifiche alla Legge Regionale 23 maggio 2002, n. 11 - Disciplina del settore fieristico" ha impresso un'ulteriore forte accelerazione al processo di liberalizzazione già in atto, abrogando l'autorizzazione preventiva, ora non più richiesta per lo svolgimento delle manifestazioni fieristiche. 

Secondo quanto indicato dall'art.4, la Giunta Regionale attribuisce la qualifica di manifestazione internazionale e nazionale mediante la verifica di una serie di parametri di qualità, specificati e disciplinati dai provvedimenti attuativi (sotto riportati) emanati a corollario della Legge.

L'art.10 disciplina il riordino e la trasformazione degli enti fieristici. Gli enti interessati presentano un progetto di riordino, che la Giunta Regionale approva. Agli enti fieristici trasformati in società di capitali si applicano le norme civilistiche in materia, con possibilità di accesso ad investitori privati.
 

Provvedimenti attuativi

"Requisiti per l'attribuzione della qualifica di manifestazione fieristica di rilevanza internazionale e nazionale e sistema di controllo e certificazione dei dati"
Regolamento Regionale 22 novembre 2002, n. 5 [file formato pdf 84 Kb]
Adottato con D.G.R. n.3136 dell'8.11.2002, in applicazione dell'art. 7 della L.R. n. 11/2002, e pubblicato nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 114 del 26.11.2002, stabilisce i requisiti necessari per ottenere il riconoscimento delle qualifiche di fiera internazionale e nazionale, con particolare riguardo a  numero e provenienza degli espositori e dei visitatori. Detta, inoltre le modalità per il controllo e la certificazione dei dati relativi alle fiere cui vengono attribuite tali qualifiche. Fornisce indicazioni circa i termini di presentazione delle domande.

"Requisiti minimi dei quartieri fieristici. L.R. 23 maggio 2002, n. 11 - art. 8"
DGR 8 novembre 2002, n. 3137 [file pdf 168 Kb]
Adottata in applicazione dell'art. 8 della L.R. n. 11/2002 e pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione n. 119 del 10.12.2002, definisce i requisiti minimi che i quartieri fieristici devono garantire per lo svolgimento di manifestazioni con qualifica di internazionale e nazionale, in relazione all'accessibilità e ad una serie di servizi interni.



Data ultimo aggiornamento: 03/12/2014