Bonifica del Territorio

L’attività di bonifica interessa la totalità del territorio della pianura della Regione del Veneto, dal Lago di Garda al Tagliamento, comprendendo anche i rilievi collinari dei Colli Euganei e dei Colli Berici, per una superficie complessiva di oltre 1.150.000 ettari e una rete idraulica dello sviluppo di quasi 26.000 km.
Accanto all’attività di bonifica, che garantisce condizioni di sicurezza idraulica al territorio, viene esercitata dai Consorzi di bonifica la attività di irrigazione, che garantisce una maggior sicurezza di reddito al mondo agricolo attraverso la migliore distribuzione delle risorse idriche. Tale attività viene compiuta attraverso la gestione della rete irrigua di oltre 18.000 km, in parte ad uso misto di bonifica e di irrigazione.
Nel territorio regionale sono attivi 10 Consorzi di bonifica di primo grado, recentemente istituiti in applicazione alla legge regionale n. 12/2009, assieme a un solo Consorzio di 2° grado, aventi funzioni prevalentemente irrigue.
La medesima legge regionale, confermando i ruoli tradizionali della attività di bonifica sopradescritti, che nel Veneto risultano particolarmente gravosi e complessi per l’estendersi dell’urbanizzazione, sotto la sollecitazione di eventi di pioggia sempre più intensi e di elevati apporti meteorici, ha esteso la sfera di interesse di tale attività alla gestione e valorizzazione del patrimonio idrico, alla tutela del paesaggio e della biodiversità, alla estensione delle produzioni energetiche e alla conservazione degli specchi acquei vallivi e lagunari.

 

Nell'ambito della bonifica del territorio, Regione del Veneto svolge le seguenti attività:

  • Approvazione dei Piani di Classifica ai sensi dell’art. 35 della legge regionale 8 maggio 2012, n. 12.
  • Approvazione dei Piani Generali di Bonifica ai sensi dell’art. 23 della legge regionale n. 12/2009.
  • Approvazione del Piano di riparto dei contributi consortili di cui all’art. 38 della legge regionale n. 12/2009.
  • Programmazione e finanziamento di opere pubbliche di bonifica di cui all’art. 20 della legge regionale 8 maggio 2009, n. 12.
  • Realizzazione degli interventi per il presidio idraulico e la vivificazione degli ambiti lagunari e vallivi di cui all’art. 29 della legge regionale 22 febbraio 1999, n. 7.
  • Realizzazione degli interventi finalizzati a contrastare la risalita del cuneo salino e il fenomeno della subsidenza di cui all’art. 29 della legge regionale 8 maggio 2009, n. 12.
  • Realizzazione degli interventi finalizzati al disinquinamento della laguna di Venezia di cui alla legge n. 139/1992.
  • Contributo per la gestione e manutenzione della opere pubbliche di bonifica e di irrigazione ai sensi dell’art. 32 della legge regionale 8 maggio 2009, n. 12
  • Programma Nazionale per l'approvvigionamento idrico in agricoltura e per lo sviluppo dell'irrigazione di cui alle leggi n. 350 del 2003 e n. 266 del 2005.
  • Centri di Emergenza regionale di Mogliano Veneto (TV) e di Taglio di Po (RO) di cui all’art. 22 della legge regionale n. 12/2009
  • Concorso della Regione nella contribuenza corrisposta ai Consorzi di bonifica di cui all’art. 39 della legge regionale n. 12/2009
  • Attività di controllo degli atti dei Consorzi di bonifica di cui alla legge regionale n. 53 del 1993.
     

Struttura di riferimento

Area Tutela e sviluppo del Territorio
Direzione Difesa Suolo

Segreteria: tel. 041 279 2130 - 2357 - fax. 041 279 2234 - email: difesasuolo@regione.veneto.it - PEC: difesasuolo@pec.regione.veneto.it



Data ultimo aggiornamento: 11/03/2019

siti tematici

    
    Banner Sistema Venezia
    Banner IDT2 - Geoportale della Regione del Veneto
   
   
                 
                 Tieniti informato

     Icona NewsLetter della community Ambiente e Territorio



Data ultimo aggiornamento: 09/04/2019