vigneti_Colli_Euganei 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

PAGINA IN FASE DI AGGIORNAMENTO AI SENSI DEL REGOLAMENTO UE 1308/2013

-------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
2019
Autorizzazioni nuovo impianto di viti per uva da vino – Bando nazionale di assegnazione delle autorizzazioni a nuovi impianti di vite da vino anno 2019. Reg. UE 1308/2013, articolo 64. – DM 12272 del 15 dicembre 2015, DM 935 del 13 febbraio 2018. DGR n. 114 del 5 febbraio 2019.
La Giunta Regionale con Deliberazione n. 114 del 5 febbraio 2019 ha approvato i criteri di selezione e del limite massimo per domanda -ai sensi degli articoli 7bis c. 3 e 9bis c. 1 del DM 12272/2015 modificato dal DM 935/2018, per il rilascio delle autorizzazioni per nuovi impianti di vite da vino del bando nazionale di assegnazione per l’anno 2019, determinati come segue:
a) in ettari 1 la superficie massima richiedibile per ciascuna domanda;
b) di attribuire punti 0,60 alle superfici in cui l'impianto di vigneti contribuisce alla conservazione dell'ambiente di cui al paragrafo 2, lettera b) dell’articolo 64 del regolamento (UE) n. 1308/2013 e l’allegato II del regolamento delegato, come definite all’art. 7bis, comma 1 lettera c) del Decreto ministeriale n. 12272/2015. La valutazione della ammissibilità al punteggio sarà determinata dal documento attestante la condizione rilasciato a cura dell’Organismo di Controllo autorizzato ed allegato alla domanda;
c) di attribuire punti 0,2 alle superfici in forte pendenza, superiore almeno al15%;
d) di attribuire punti 0,2 alle superfici ubicate in zone di montagna, almeno sopra i 500 metri di altitudine, altipiani esclusi;
e) che a parità di punteggio, qualora la superficie richiesta risulti maggiore di quella assegnabile, questa sia ridistribuita proporzionalmente;
Avepa è incaricata dell’istruttoria per l’assegnazione del punteggio di selezione, ferme restando in carico al MIPAAFT tutte le altre verifiche previste e la definizione delle superfici assegnabili.

2018
Autorizzazioni nuovo impianto di viti per uva da vino – Bando nazionale di assegnazione delle autorizzazioni a nuovi impianti di vite da vino anno 2018. Reg. UE 1308/2013, articolo 64. – DM 12272 del 15 dicembre 2015, DM 935 del 13 febbraio 2018. DGR n. 195 del 20 febbraio 2018.
La Giunta Regionale con Deliberazione del 20 febbraio 2018 n. 195 ha approvato i criteri di selezione e del limite massimo per domanda -ai sensi degli articoli 7bis c. 3 e 9bis c. 1 del DM 12272/2015 modificato dal DM 935/2018, per il rilascio delle autorizzazioni per nuovi impianti di vite da vino del bando nazionale di assegnazione per l’anno 2018, determinati come segue:
a) in ettari 1 la superficie massima richiedibile per ciascuna domanda;
b) di attribuire punti 1 alle superfici in cui l'impianto di vigneti contribuisce alla conservazione dell'ambiente di cui al paragrafo 2, lettera b) dell’articolo 64 del regolamento e l’allegato II del regolamento delegato, come definite all’art. 7bis, comma 1 lettera c) del Decreto ministeriale n. 12272/2015 e di assegnare la totale superficie disponibile secondo graduatoria. La valutazione della ammissibilità al punteggio sarà determinata dal documento di attestante la condizione rilasciata a cura dell’Organismo di Controllo autorizzato ed allegato alla domanda;
c) di garantire, qualora la superficie richiesta ed ammissibile superi la superficie disponibile a livello regionale, il rilascio di autorizzazioni per una superficie di 0,1 per ogni domanda, con eventuale riduzione di tale limite se la superficie disponibile non è sufficiente a garantirne il rilascio a tutti i richiedenti. L’eventuale superficie totale residua sarà assegnata secondo graduatoria che verrà elaborata da AVEPA per l’assegnazione del punteggio di selezione, ferme restando in carico al MIPAAF tutte le altre verifiche previste e la definizione delle superfici assegnabili.

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Direzione generale delle politiche internazionali e dell'Unione Europea - Ufficio PIUE VII - Settore vitivinicolo ha trasmesso l’elenco delle ditte che hanno fatto domanda in AGEA di assegnazione delle autorizzazioni per nuovo impianto di viti per uva da vino, di cui al decreto ministeriale del 15 dicembre 2015, indicando quale regione di riferimento il Veneto.
Con il decreto n. 79 del 24 luglio 2018, pubblicato nel Bollettino ufficiale n. 74 del 27 luglio 2018 la Regione del Veneto ha rilasciato alle ditte elencate le relative autorizzazioni, per la superficie massima riportata nel predetto elenco.
In esecuzione di quanto comunicato dal succitato Ministero, i soggetti che vogliono avvalersi della facoltà di cui all’articolo 9 (Rilascio delle autorizzazioni per nuovi impianti), comma 2, del predetto decreto 15 dicembre 2015, potranno rifiutare l’autorizzazione -mediante la procedura informatica (SIAN) - entro i successivi 30 giorni a partire dalla data pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione del Veneto del rilascio delle autorizzazioni effettuata con il succitato Decreto n. 79 del 27 luglio 2018.
Le autorizzazioni per nuovo impianto di viti per uva da vino – sono disponibili e sono comunicate ad AVEPA affinché i predetti titoli siano attribuiti a ciascun soggetto.

2017

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Direzione generale delle politiche internazionali e dell'Unione Europea - Ufficio PIUE VII - Settore vitivinicolo ha trasmesso l’elenco delle ditte che hanno fatto domanda in AGEA di assegnazione delle autorizzazioni per nuovo impianto di viti per uva da vino, di cui al decreto ministeriale del 15 dicembre 2015, indicando quale regione di riferimento il Veneto.

Con il decreto n. 63 del 13 giugno 2017, pubblicato nel Bollettino ufficiale n. 58 del 16 giugno 2017, la Regione del Veneto ha rilasciato alle ditte elencate le relative autorizzazioni, per la superficie massima riportata nel predetto elenco.

In esecuzione di quanto comunicato dal succitato Ministero, i soggetti che vogliono avvalersi della facoltà di cui all’articolo 9 (Rilascio delle autorizzazioni per nuovi impianti), comma 2, del predetto decreto 15 dicembre 2015, potranno rifiutare l’autorizzazione - mediante la procedura informatica (SIAN) - entro i successivi 10 giorni a partire dalla data pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione del Veneto del rilascio delle autorizzazioni effettuata con il succitato Decreto n. 63 del 13 giugno 2017.

Trascorsa tale data, l’elenco delle autorizzazioni per nuovo impianto di viti per uva da vino rilasciate definitivamente- sarà comunicato ad AVEPA affinché i predetti titoli siano attribuiti a ciascun soggetto intestatario al fine della realizzazione degli impianti di viti entro la data riportata nel singolo atto.

________________________________________________________________________________
2016
Con il provvedimento della Giunta regionale n. 1471 del 21 settembre 2016 sono adottate misure transitorie nell’implementazione degli adempimenti previsti dal nuovo sistema delle Autorizzazioni stabilendo che per le sole operazioni d’impianto delle viti realizzate nella campagna viticola 2015/2016, le richieste di aggiornamento dello Schedario viticolo veneto presentate entro il 30 settembre 2016, sono da intendersi anche come contestuale richiesta di conversione di cui all’articolo 68 comma 1 del Regolamento (UE) 1308/2013.
Inoltre, con il presente atto sono rimodulati i termini:
• del punto 4 lett. c) della Deliberazione della Giunta regionale n. 516/2015;
• Dell’allegato A, capitolo “Controlli, terzo capoverso, della Deliberazione della Giunta regionale n. 314/2014.
 

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, Direzione generale delle politiche internazionali e dell'Unione Europea - Ufficio PIUE VII - Settore vitivinicolo ha trasmesso l’elenco delle ditte che hanno fatto domanda in AGEA di assegnazione delle autorizzazioni per nuovo impianto di viti per uva da vino, di cui al decreto ministeriale del 15 dicembre 2015, indicando quale regione di riferimento il Veneto.
Con il decreto n. 37 del 23 maggio 2016, integrato dal decreto n. 41 del 31 maggio 2016, la Regione del Veneto ha rilasciato alle ditte elencate le relative autorizzazioni
In esecuzione di quanto comunicato dal succitato Ministero, i soggetti che vogliono avvalersi della facoltà di cui all’articolo 9 (Rilascio delle aut.orizzazioni per nuovi impianti), comma 2, del predetto decreto 15 dicembre 2015, potranno rifiutare l’autorizzazione - mediante la procedura che sarà segnalata dai competenti uffici ministeriali - dal 1° al 15 giugno 2016.
Trascorsa tale data, l’elenco delle autorizzazioni per nuovo impianto di viti per uva da vino -rilasciate definitivamente- sarà comunicato ad AVEPA affinchè i predetti titoli siano attribuiti a ciascun soggetto intestatario al fine della realizzazione degli impianti di viti entro la data riportata nel singolo atto.

Decreto n. 37 del 23 maggio 2016 - Elenco ditte autorizzate

Decreto n. 41 del 31 maggio 2016 - Integrazione Elenco ditte autorizzate


Gestione potenziale viticolo

Con la deliberazione n. 2257 del 25 luglio 2003 e successive modifiche , la Giunta Regionale ha regolamentato alcune attività di primaria importanza per la gestione del vigneto adeguandosi alla normativa europea in vigore. In via esemplificativa si ricordano:

  • le pratiche necessarie per l' estirpazione, il reimpianto ed l' impianto di viti, nonché per il trasferimento dei diritti di reimpianto (Allegato B), cap. 8-12 )
  • la gestione della “Riserva regionale dei diritti di impianto”; si tratta di diritti di impianto che sono gestiti dalla Regione e ceduti ai viticoltori a seguito di appositi bandi o ai fini di ricerca e sperimentazione (Allegato B, cap. 15)
  •  le varietà di viti per uva da vino ammesse alla coltivazione per ciascuna provincia con gli “Elenchi provinciali delle varietà idonee alla coltivazione” -  Allegato A  alla DGR 2257/2003 così come modificato dal Decreto n. 131/2017
  • I criteri tecnico-amministrativi relativi all’istituzione e all’aggiornamento degli albi dei vigneti a Denominazione d'Origine (DO)  e degli elenchi delle vigne ad Indicazione Geografica Protetta (IGP) (Allegato C)

Con deliberazione della Giunta regionale n. 1663 del 5 luglio 2005, la Giunta regionale ha stabilito che, a far data dal 1 settembre 2005, la cessione dei diritti di reimpianto originati da vigneti estirpati nel territorio della regione Veneto è limitata allo stesso territorio regionale e pertanto tali diritti non possono essere “ceduti” fuori regione (ai sensi dell'articolo 4, comma 6, lettera b) del DM 27 luglio 2000).


Riserva regionale diritti di impianto

Con  provvedimento del 31 marzo 2015 n. 441, pubblicato sul BUR n. 38 del 17/04/2015,  la Giunta Regionale ha approvato le procedure di selezione finalizzate all’assegnazione di diritti di impianto prelevati dalla Riserva regionale, per la realizzazione di vigneti le cui produzioni abbiano la possibilità di essere commercializzate, nonchè favorire lo sviluppo di imprese viticole dotate di adeguate superfici, tutto ciò allo scopo di promuovere ulteriormente la politica regionale di "qualità" per il settore vitivinicolo.  La concessione dei diritti d’impianto è prevista con il meccanismo della domanda a concorso, nell’ambito di un procedimento a graduatoria attuato tramite bando specifico.
La concessione avviene sulla base della posizione assunta dalle domande nelle specifiche graduatorie in ordine decrescente, fino all’esaurimento delle superfici disponibili.
Per quanto concerne la provincia di Belluno, con decreto del Presidente della Giunta regionale n. 57 del 12 maggio 2015, sono stati prorogati i termini per la presentazione delle domande fino al 5 giugno 2015. Inoltre con il medesimo decreto sono state approvate delle disposizioni integrative e sono stati modificati degli elementi tecnici già previsti dall'Allegato A alla DGR n. 441 del 31 marzo 2015.
__________________________________________________________
Per informazioni:
P.O. Produzioni vitivinicole – Dott. Nicola Barasciutti: 0412795560 - nicola.barasciutti@regione.veneto.it
Direttore U.O. competitività imprese agricole - Dott. Alberto Andriolo: 041 2795571 – alberto.andriolo@regione.veneto.it
Francesco D'Arsiè: 041-2795658 - francesco.darsie@regione.veneto.it
Igor Gladich: 041 - 2795675 - igor.gladich@regione.veneto.it
Roberta Miele: 041 - 2795558 – roberta.miele@regione.veneto.it

 



Data ultimo aggiornamento: 29/05/2019

Siti tematici


Data ultimo aggiornamento: 11/10/2017