Psr Veneto, impegnato il 56% delle risorse della programmazione 2014-2020

24/06/2016

La Regione del Veneto
ha fatto il punto sull’andamento del Psr 2014-2020 alla presenza dei componenti del Comitato di Sorveglianza del programma, tenutosi a Mestre il 22 giugno. Il Dipartimento Agricoltura e Sviluppo rurale, in qualità di Autorità di gestione, si è soffermato in particolare sull’impegno di spesa complessivo già raggiunto dall’attuale Programma di sviluppo rurale, sul completamento dei criteri di selezione per la valutazione delle domande di aiuto e sul contributo finanziario del Psr per la diffusione della banda larga e ultralarga in Veneto.

Impegnato il 56% delle risorse
Allo stato attuale il Veneto ha messo a bando il 56,8% delle risorse complessive a disposizione del programma. Vale a dire che 672,8 milioni di euro (rispetto al miliardo e 184 milioni complessivo) risultano già in gran parte destinati al finanziamento delle domande di aiuto presentate a seguito dei bandi di inizio programmazione. L’impegno di spesa ha raggiunto questo livello per due principali ragioni. Una parte consistente di risorse è servito a finanziare i bandi di “transizione” usciti nel 2014, che la Regione del Veneto aveva fortemente voluto per garantire continuità al sostegno del sistema dello sviluppo rurale regionale a fronte dei ritardi nell’approvazione dei regolamenti europei e all’avvio della nuova programmazione. La seconda ragione è da ricondurre all’adesione alle misure agroambientali da parte degli operatori del settore, andata oltre ogni aspettativa in occasione del bandi di finanziamento della primavera del 2015. La quota di risorse messa a bando, in ogni caso, potrebbe essere rimodulata al ribasso, essendo possibili risparmi di spesa dovuti a rinunce o revoche.

Completati i criteri di selezioe
Il Comitato di sorveglianza
ha inoltre approvato l’ultima parte dei criteri di selezione per la valutazione delle domande di aiuto. Con i criteri relativi ai tipi d’intervento 2.3.1 - Formazione dei consulenti e 7.3.1 - Accessibilità alla banda larga, è stato completato il quadro di tutte le misure del Psr Veneto. L’Autorità di gestione ha annunciato l’approvazione a breve di un provvedimento che riunirà in un unico documento tutti i criteri di selezione finora approvati, fornendo ai potenziali beneficiari e agli operatori un quadro completo su questo tipo di disposizione attuativa del programma.

L'impegno per la banda larga
La Regione del Veneto ha inoltre aggiornato i componenti del Comitato sull’impegno del Psr per la diffusione della banda larga nelle aree rurali del Veneto. Sono stati finora destinati 43 milioni di euro nel quadro della Convenzione operativa (che può contare anche sui 40 milioni di euro del Por-Fesr del Veneto e sui 315 milioni del Fondo per lo sviluppo e la coesione) per portare l’infrastruttura necessaria alla diffusione della banda larga e ultralarga nelle cosiddette “aree bianche”, a fallimento di mercato. Si tratta delle aree dove gli operatori di telecomunicazione non intervengono per realizzare infrastrutture e dove invece interverrà la spesa pubblica, nel contesto del più ampio Accordo quadro nazionale siglato dalla Regione del Veneto e dal successivo accordo di programma bilaterale sottoscritto con il Ministero dello sviluppo economico.

Le attività in corso
Attualmente l’Autorità di gestione del Veneto è impegnata, tramite il Comitato tecnico regionale appositamente istituito, nella procedura di selezione delle strategie dei Gruppi di azione locale, che dovranno dare attuazione alla Misura 19 – Sostegno allo sviluppo locale Leader e per la quale sono stati attivati 71,2 milioni di euro. Sono inoltre in corso le istruttorie delle domande di aiuto presentate a seguito dei bandi attivati con la deliberazione n.1937 e chiusi lo scorso aprile, per i quali la Regione ha stanziato 140 milioni di euro a sostegno del trasferimento della conoscenza, della qualità dei prodotti, degli investimenti, dei giovani agricoltori e del ripristino del potenziale produttivo a seguito di calamità naturali.



Data ultimo aggiornamento: 29/06/2016

Siti tematici


Data ultimo aggiornamento: 11/10/2017